Come scegliere i migliori rivestimenti per il tuo bagno cieco? Ecco cosa occorre sapere.

Come scegliere i migliori rivestimenti per il tuo bagno cieco? Ecco cosa occorre sapere.

Tutto sui migliori rivestimenti per il bagno cieco

Stai ristrutturando il tuo bagno cieco e vorresti sapere come valorizzarlo? Vuoi approfondire le tue conoscenze sui migliori rivestimenti per il tuo bagno cieco? Oppure, più semplicemente, desideri conoscere più informazioni sui rivestimenti per un bagno cieco? Non preoccuparti, noi di RPR siamo qui per aiutarti a chiarire ogni tuo dubbio.

Prenditi cinque minuti del tuo tempo per scoprire nel dettaglio come si valorizza un bagno cieco, a fronte delle sue problematiche come l’illuminazione, l’umidità e l’aerazione. Alla fine della lettura di questo articolo scoprirai i motivi per cui i rivestimenti sono un elemento fondamentale da tenere in considerazione quando si ristruttura un bagno cieco.

Dopo averti aiutato a scoprire quali sono le migliori tipologie di rivestimenti per un bagno cieco saprai inoltre tutte le ragioni per le quali dovresti affidarti a RPR per poter soddisfare ogni tua esigenza.

Buona lettura!

 

INDICE

Bagno cieco e bagno normale: quali sono le differenze?
Pro e contro di un bagno cieco: perchè scegliere i migliori rivestimenti è importante?
Quali sono le problematiche di un bagno cieco?
– Umidità
– Luminosità
– Aerazione
Come valorizzare un bagno cieco attraverso i migliori rivestimenti?
Tipologie di rivestimenti per bagno cieco: quali sono i migliori?
Migliori rivestimenti per bagno cieco classico
Migliori rivestimenti per bagno cieco moderno
Perchè affidarsi a RPR per i migliori rivestimenti per bagno cieco?

Bagno cieco e bagno normale: quali sono le differenze?

Quando parliamo di bagno cieco facciamo riferimento ad un bagno privo di finestre. Questa è la sostanziale differenza fra un bagno cieco ed un bagno normale. Per questo, può essere aerato attraverso due diversi sistemi di ventilazione:

  • Ventilazione naturale
  • Ventilazione forzata

Al posto delle finestre, infatti, in un bagno cieco è solitamente presente un sistema dedicato al ricambio e ricircolo dell’aria. O, in alternativa, potrebbe essere dotato di una finestra apribile dall’interno.
La caratteristica principale di un bagno cieco è che grazie alla mancanza di finestre, e quindi di un’illuminazione naturale, è possibile scegliere qualsiasi tipologia di rivestimento. Al contrario, per quanto riguarda i bagni normali, la scelta dei rivestimenti deve essere molto più accurata a causa dell’illuminazione.
Vediamo però quali sono i vantaggi e gli svantaggi del possedere un bagno cieco e le relative soluzioni alle sue problematiche.

Hai bisogno di una mano?

Da RPR troverai personale specializzato che saprà consigliarti al meglio sia dal punto di vista tecnico sia nelle numerose soluzioni di arredamento e rivestimenti per la tua casa.

Pro e contro di un bagno cieco: perchè scegliere i migliori rivestimenti è importante?

Prima di tutto, va detto che nonostante sia privo di finestre, il bagno cieco ha alcuni vantaggi importanti, soprattutto nel caso in cui fosse utilizzato come secondo bagno in casa, tra cui:

  • poter sfruttare gli spazi della casa al meglio
  • più comodità
  • incremento del valore della casa

Ma quali sono, invece, gli svantaggi di un bagno cieco? E, soprattutto, esiste un modo per cercare di evitare queste problematiche? Innanzitutto vediamo insieme quali sono.

Quali sono le problematiche di un bagno cieco?

Analizziamo insieme i suoi svantaggi e di conseguenza i motivi per i quali la scelta dei migliori rivestimenti per un bagno cieco è fondamentale.

  • Aerazione

Come già anticipato, essendo il bagno cieco privo di finestre il sistema di aerazione è maggiormente penalizzato. Per ovviare a questa problematica si può ricorrere ad un sistema di ventilazione meccanico per estrarre l’aria viziata e diminuire l’umidità all’interno del bagno.

  • Umidità

Se in un bagno normale c’è la possibilità di aprire la finestra per il ricambio d’aria, all’interno di un bagno cieco questo non è possibile. Questo rende l’ambiente maggiormente umido, favorendo la comparsa di muffa oltre a tutti i problemi che causa l’umidità. È quindi necessario che il materiale dei rivestimenti abbia due caratteristiche importanti: deve essere idrorepellente e antimuffa.

  • Ambiente poco luminoso

L’assenza di finestre genera inevitabilmente un ambiente in cui l’illuminazione scarseggia in modo notevole. Nonostante ciò, questa caratteristica è proprio quella che rende il bagno cieco versatile per quanto riguarda i rivestimenti.

A fronte di questi tre “svantaggi”, analizziamo più nel dettaglio il motivo per cui scegliere i migliori rivestimenti per il tuo bagno cieco e quali sono le tipologie di rivestimento in commercio.

Tipologie di rivestimenti per bagno cieco: quali sono i migliori?

Vediamo insieme quali sono le tipologie di rivestimenti per bagno cieco migliori in base alle tue possibili esigenze. C’è da considerare che per evitare l’umidità all’interno del bagno cieco è preferibile scegliere rivestimenti in ceramica o in gres porcellanato per prevenire appunto la formazione di muffa e cattivi odori. Va detto che sarà indubbiamente necessario mantenere e pulire le piastrelle nella maniera corretta.

Migliori rivestimenti per bagno cieco moderno

Vediamo insieme quali sono i migliori rivestimenti per un bagno cieco dallo stile più moderno:

 

  • Gres Porcellanato

Il gres porcellanato rappresenta sicuramente uno dei materiali migliori per un bagno cieco vista la sua non porosità e la sua composizione compatta. Queste caratteristiche infatti sono un valido aiuto per tenere lontana l’umidità. Sul nostro blog è presente un interessante articolo su questa tipologia di rivestimento. Leggilo se vuoi saperne di più: https://rprceramiche.it/che-cose-il-gres-porcellanato-scopriamolo-insieme/.

  • Mosaico

Il mosaico è un tipo di rivestimento ampiamente utilizzato da chi predilige lo stile moderno. Per realizzare i mosaici si utilizzano svariate tipologie di materiale, tra cui la ceramica, il gres porcellanato e il marmo. Questi tre materiali sono particolarmente indicati, come già spiegato, per un bagno cieco.

Migliori rivestimenti per bagno cieco classico

Ecco i migliori rivestimenti per un bagno cieco che predilige uno stile classico:

 

  • Marmo e Graniti

Per chi preferisce uno stile classico, il marmo è sicuramente il materiale migliore se si vuole andare sul sicuro. È la struttura dura e compatta del marmo a renderlo un materiale adatto ad un bagno cieco per prevenire tutte le problematiche che causa l’umidità.

  • Resina

I rivestimenti in resina sono molto utilizzati nella ristrutturazione dei bagni ciechi poiché questo materiale presenta caratteristiche fondamentali contro l’umidità. La resina, infatti è idrorepellente e antiscivolo. Grazie a queste qualità la pulizia avviene in maniera facile e veloce, favorendo una buona manutenzione.

Perchè affidarsi a RPR per i migliori rivestimenti per un bagno cieco?

Quando si ristruttura la propria casa e, in particolare il proprio bagno, è necessario prendere in considerazione diversi fattori, come abbiamo visto. Questo per ottenere un buon risultato e poter godere del più totale benessere all’interno della propria casa. La scelta dei rivestimenti è quindi da compiere in modo consapevole. In questo, il team di RPR è altamente preparato per consentirti di scegliere nel migliore dei modi. RPR, oltre ad avere un team esperto pronto a consigliarti la scelta migliore, offre inoltre i migliori rivestimenti per un bagno cieco. Grazie all’ampia possibilità di scelta, le tue esigenze potranno essere soddisfatte con più facilità.

 

Se ti interessa questo argomento e vorresti saperne di più, visita il nostro sito o contattaci subito per ricevere maggiori informazioni. Siamo a tua disposizione per qualsiasi chiarimento!

Questo articolo ricco di idee e curiosità dovrebbe averti ispirato ma se ancora hai dubbi contatta un nostro esperto per una consulenza personalizzata a Torino.

Post recenti
0