Pavimenti in Pvc: tutto quello che devi sapere.

Pavimenti in PVC: tutto quello che devi sapere.

I PAVIMENTI IN PVC E LA LORO SECONDA E SCINTILLANTE VITA!

I pavimenti in PVC sono tantissimi e spesso non si capisce bene quale tipologia scegliere, né il perché oppure come pulirli e soprattutto che tipo di soluzioni ti possono dare. Per avere una “laurea in pavimenti in PVC”, ecco a te questo articolo!

Pavimenti in PVC: un elemento d’arredo importante.

Quale tipologia scegliere, perché, come pulirli, che soluzioni ti possono dare.

Da soluzione estrema per coprire grandi superfici, che non avessero bisogno di una grande qualità, tipo quelle dei grandi locali industriali, ad alternativa apprezzata e scelta sempre di più per le abitazioni: i pavimenti in pvc stanno vivendo una seconda, scintillante vita!

Ci sono tutta una serie di motivazioni che possono farti propendere per la scelta dei pavimenti in PVC. Per esempio la facilità di posa, la semplicità di manutenzione, il prezzo controllato, molte opzioni a livello estetico.L’effetto finale è gradevole, non richiede un investimento importante, ti permette magari di poter optare per quel pavimento in marmo o in legno al quale, altrimenti, dovresti rinunciare. Come avrai capito il quadro è piuttosto ricco e frammentato.

Vediamo di fare un po’ di chiarezza insieme, affrontando un punto alla volta.

Hai bisogno di una mano?

Da RPR troverai personale specializzato che saprà consigliarti al meglio sia dal punto di vista tecnico sia nelle numerose soluzioni di arredamento e rivestimenti per la tua casa.

Tutte le tipologie di pavimenti in PVC

Una prima differenziazione da fare è quella che riguarda la modalità di posa dei pavimenti in PVC e cioè:

  • Autoadesivo
  • Ad incastro
  • Autoposante
  • Da incollare

Se parliamo di autoadesivo, significa che la posa in opera viene effettuata senza utilizzare colla né qualsiasi tipo di utensile di supporto. A prescindere dalla foggia che sceglierai, i formati andranno posati seguendo la tecnica dell’incastro. Diverso è invece se scegliamo pavimenti in pvc ad incastro: occhio a non associarli alla tecnica di cui abbiamo detto poco sopra perché ci sono importanti differenti. In questo caso il pavimento viene posato sul massetto o altra superficie pre-esistente.

La particolarità è che avrai delle tessere, che, come i pezzi un puzzle dovrai incastrare facendo incontrare i giusti attacchi. Autoposante ti fa pensare a qualcosa di complicato? Come quando devi mettere la pellicola allo schermo del tuo smartphone e hai il terrore di metterla storta o provocare quelle orribili bollicine d’aria? Tranquillo: strano a dirsi, ma per i pavimenti in PVC è meno complicato!

Come per le due precedenti modalità, neanche in questo caso hai bisogno di colla o altro. Ti basterà mettere i “pezzi” uno vicino all’altro e poi, con l’ausilio di un martello, fissarle tra di loro sul pavimento già esistente. Arriviamo così all’ultima soluzione, quella in cui dobbiamo usare una colla particolare e specifica. Forse questa è quella che richiede un po’ più di attenzione. Alternative di stile.

Come già detto, una delle caratteristiche più apprezzate dai pavimenti in PVC è di prestarsi a ricoprire molti “effetti”. Tra i più apprezzati e scelti abbiamo l’effetto legno, il marmo, la pietra.Inutile nascondersi: tutti questi materiali se scelti reali diciamo così sono sicuramente spettacolari, ma hanno un costo più elevato e sono anche molto più delicati, sia per la normale usura a cui un pavimento è sottoposto, sia per quel che riguarda i materiali da utilizzare nella pulizia.

Tuttavia, riguardo questo ultimo dettaglio, devi tenere presente alcuni consigli:

  • Evita l’uso di solventi aggressivi
  • Evita scope con setole troppo rigide

Già nella fase introduttiva ti sarai reso conto di quelli che sono considerati degli ottimi motivi per preferire i pavimenti in PVC. Approfondendo l’argomento, però, bisogna precisare che se scegliere i pavimenti in PVC sia davvero un vantaggio per te, tutto dipende da che cosa vuoi per la tua casa ed anche dal budget a tua disposizione, oltre che dalla tua propensione al cambiamento. Se, per esempio, sei una persona che si annoia e che ama cambiare spesso, ecco questa è la scelta giusta da fare!

I pavimenti in PVC infatti sono semplici da rimuovere e riposizionare e non rendono necessarie delle complesse opere murarie al momento della sostituzione. Sono anche molto resistenti e hanno un elevato grado di durezza, cosa che li preserva dall’usura del continuo calpestio.

Altri elementi a loro sostegno, particolarmente apprezzati soprattutto da chi poi si troverà a pulirli: sono antistatici, idrorepellenti e resistenti all’umidità.

Infine, specie se abiti in un palazzo potrebbe esserti utile sapere che il PVC è un ottimo isolante acustico. Ora, fai la tua scelta! Noi possiamo aiutarti, fin da subito, puoi approfondire nella sezione del nostro sito dedicata.

Questo articolo ricco di idee e curiosità dovrebbe averti ispirato ma se ancora hai dubbi contatta un nostro esperto per una consulenza personalizzata a Torino.

Post recenti
0